DI CAVALLO IN TORRE E DI TORRE IN CAVALLO


Scacchi e scacchiere d'arte contemporanea in Italia


DI CAVALLO IN TORRE E DI TORRE IN CAVALLO


Sabato, 10 settembre 2016, h 17.00
Presentazione del libro

DI CAVALLO IN TORRE DI TORRE IN CAVALLO
Scacchi e scacchiere di arte contemporanea in Italia


interverranno:
Milly Pozzi, Rodolfo Pozzi e Roberto Borghi


FIERA DI VARESE - località Schiranna - Area Cultura
in collaborazione con Spazio LAVIT

Testi di Roberto Borghi

Opere di Enrico Baj, Giovanna Bolognini, Andrea Branzi, Alik Cavaliere, Francesco De Molfetta, Ugo Dossi, Paola Fonticoli, Francesco Garbelli, Giulio Paolini, Giò Pomodoro, Rodolfo Pozzi, Valdi Spagnulo, Alessandro Traina, William Xerra.

Nel corso del Novecento gli scacchi hanno affascinato numerosi esponenti della scena artistica internazionale. Da Max Ernst a Rachel Whiteread, da Alexander Calder a Barbara Kruger, superfici a quadri neri e bianchi (e talvolta solo bianchi o solo neri), così come rielaborazioni di Cavalli, Torri e Regine, fanno la loro comparsa in opere che riflettono sul senso del gioco e delle sue regole, sulle dinamiche creative e sulla sfida lanciata dall'arte alle norme che regolano il linguaggio. Esemplare in questo senso è la figura di Marcel Duchamp, alla quale Achille Bonito Oliva ha dedicato nel 1973 un'approfondita mostra intitolata, non a caso, "La delicata scacchiera". L'ombra di Duchamp lambisce molti tra gli artisti italiani che si sono confrontati con l'immaginario scacchistico: anche alcuni tra quelli coinvolti in -Di cavallo in torre e di torre in cavallo". La maggior parte delle opere raccolte in questo libro, realizzato in seguito a una mostra presso la Pinacoteca Civica di Como, si richiama però a quella visione enigmatica, metafisica e allo stesso tempo intrigante del gioco degli scacchi propria di un grande, ma poco ricordato, scrittore degli ultimi decenni, Giuseppe Pontiggia.

CARLO POZZONI FOTOEDITORE